Strategia delle risorse umane 

Il Consiglio della BCC1 riconosce che i dipendenti sono la risorsa più preziosa e che il loro benessere è indispensabile per raggiungere gli obiettivi prefissati dalla Società. L'ambiente sociale e lavorativo moderno richiede un approccio più mirato al benessere personale.

In risposta a tale necessità, il Consiglio ha preso coscienza delle sue responsabilità, garantendo che le attività mirate a tutelare, promuovere e sostenere la salute e il benessere del personale rientrino negli obiettivi strategici.  La politica aziendale sostiene tra gli obiettivi strategici anche quelli della gestione delle risorse umane:

  • risorse - meccanismi di ritenzione del personale, politiche favorevoli alla famiglia;
  • strategie rivolte ai rapporti con i dipendenti - procedure per favorirne le prestazioni e il coinvolgimento e per la gestione del comportamento.


Obiettivi 

Gli obiettivi della politica sono: 

  • offrire servizi di supporto/assistenza per tutti i dipendenti;
  • aumentare la consapevolezza dell'importanza della salute e del benessere personale per realizzare la missione del Consiglio;
  • trasferire gli obiettivi della strategia sviluppata dalle risorse umane.

Ruolo del personale
Il personale è responsabile della propria salute e di assicurare il benessere sul luogo di lavoro, per questo è invitato a riportare eventuali problemi a tale riguardo. 
Il personale ha anche la responsabilità di essere sensibile e reattivo al benessere altrui sui luoghi di lavoro, ed è tenuto in ogni momento ad agire nel rispetto della salute e del benessere degli altri. 
Il personale ha infine la responsabilità di collaborare, per quanto possibile, con tutte le iniziative e le raccomandazioni introdotte dal Consiglio in relazione al benessere personale, e di seguire le indicazioni fornite da medici professionisti / sanitari riguardo la loro salute e benessere.

Missione delle risorse umane – processi principali:

  1. HEALTHY SHIP
  2. POLITICHE FAVOREVOLI ALLA FAMIGLIA
  3. INTEGRAZIONE CULTURALE


1. HEALTHY SHIP
Un progetto innovativo per il miglioramento dell'assistenza sanitaria e per promuovere la salute a bordo delle navi, creato per tutelare la salute dell'equipaggio con l’obiettivo di offrire sicurezza sul lavoro e welfare, in collaborazione con il CIRM e l’Università di Camerino. Il progetto si sviluppa come segue:

a. Campagne d’informazione 
Sono state create delle campagne d’informazione sui rischi sulla salute dei marittimi e sulla loro prevenzione. Ogni campagna sarà preceduta da un questionario per determinare la conoscenza degli equipaggi riguardo gli argomenti che verranno trattati. La prima campagna sarà centrata sulle malattie infettive e come prevenirle. Successivamente saranno redatti tre documenti educativi con i seguenti argomenti: 
• Igiene personale 
• Igiene degli alimenti
• Prevenzione delle malattie infettive

b. Monitoraggio della Salute 
Questa è la base per analizzare e controllare le caratteristiche del lavoratore e la loro influenza sulla salute. 
I dati sulla salute/medici verranno raccolti nello stesso sistema elettronico gestito dall’Università degli Studi di Camerino, dal centro di Telemedicina e dal CIRM/TMAS. 
Sarà dunque disponibile una gestione informatizzata dei servizi individuali sulla salute, accessibile dal personale medico in tutto il mondo. La decisione di fornire assistenza sanitaria privata è anche centrata sul benessere - una decisione razionale-economica per migliorare le prestazioni dei lavoratori e la loro lealtà verso la società.

c. Telemedicina 
Il progetto pilota che si svolge attualmente a bordo della M/T Isola Bianca verrà valutato come supporto dinamico per il personale delle navi. I pacchetti medicali comprenderanno:
· controlli sanitari periodici
· screening
· consulenza in materia di salute, dieta ed esercizio
· trattamento tempestivo per numerose malattie

d. Stress Management
Lo Stress può essere visto come una croce da portare. Siamo più consapevoli e sensibili allo stress perché ne sentiamo parlare spesso da persone come i counseling. Alcune persone migliorano con lo stress poiché incrementa il loro livello di energia. Altri affrontano più fattori di stress di quelli che possono sopportare.
Le attuali condizioni aziendali mettono ulteriore pressione sui dipendenti a causa di
· precarietà del lavoro 
· ridimensionamento e out-sourcing 
· devoluta responsabilità 
· cambiamenti tecnologici 
Anche se una certa quantità di stress è essenziale, questo varia molto a seconda di ogni individuo. Fattori di stress sono ovunque e possono accumularsi fino a quando arrivano oltre la nostra capacità di tollerarli.
Nel corpo umano, la tensione mentale e fisica, o lo stress, sono risposte al pericolo. Diventiamo più consapevoli e pronti - colpisci, schiva, corri. Vivendo in un mondo dove la tecnologia è in rapida evoluzione, ci troviamo di fronte a pressioni costanti alle quali il nostro corpo deve rispondere e far fronte .
Il nostro corpo agisce quindi come se fosse sotto attacco. A lungo andare, le risorse del corpo umano vengono impoverite dallo stress, contribuendo all’aumento di:
· malattie cardiache, ulcere, mal di schiena, disturbi della pelle 
· ansie, disorientamento ed atteggiamenti collerici 
Anche se una persona può gestire un tipo di pressione abbastanza bene, la sua prestazione si deteriora con l'esposizione a lungo termine o con l’aumento di tale pressione che può portare a notti insonni, stanchezza, perdita di concentrazione, panico, errori, irritabilità e abbandono. 


In questo senso, BCC1 si propone di: 
• sviluppare programmi di sensibilizzazione riguardo lo stress e dei problemi legati ad esso. 
• formare le persone a meglio affrontare lo stress 
• identificare i livelli di stress per ridurne i fattori.

2. POLITICHE FAVOREVOLI ALLA FAMIGLIA
È noto che le prassi e le politiche aziendali hanno un impatto sulle famiglie dei marittimi sotto molti aspetti importanti. Il più ovvi riguardano gli stipendi, i periodi di congedo, e la durata del contratto. 
In molti casi, il tempo trascorso lontano da casa ha un effetto deleterio sul rapporto tra i marittimi e le loro famiglie.
Anche le politiche aziendali in relazione alle esigenze formative durante i periodi di congedo ed i mezzi di comunicazione disponibili durante la navigazione hanno un impatto sulle loro famiglie. 
Al fine di creare le condizioni per ridurre la distanza tra l'equipaggio ed il proprio nucleo familiare, BCC1 valuterà le possibili prassi che possono essere implementate con successo.

3. INTEGRAZIONE CULTURALE
BCC1 presta particolare attenzione ai temi riguardanti i modelli o le strategie di acculturazione come l’assimilazione e l’integrazione, così come ai temi della salvaguardia culturale, e la socializzazione a bordo della nave.
Particolare importanza deve essere rivolta al paese di origine dei marittimi, alla loro cultura e ai loro valori, fattori che condizionano la cultura organizzativa a bordo come le preferenze alimentari, la trasmissione culturale, e la socializzazione, nonché le organizzazioni etniche e il controllo comunitario.
Per questi motivi BCC1 definisce la “Corporate Social Responsibility” (CSR) come l'impegno delle imprese a contribuire allo sviluppo economico sostenibile, lavorando con i dipendenti, le loro famiglie, la comunità locale e la società in generale per migliorare la loro qualità.
Il lavoro può diventare monotono se le barriere linguistiche e culturali creano divisioni tra gli equipaggi. Per questo motivo, BCC1 fornirà informazioni sulle abitudini culturali e sulle usanze delle diverse nazionalità.
Esiste una serie di politiche e prassi che possono essere introdotte o sviluppate con successo al fine di creare condizioni lavorative ottimali.
In sintesi queste comprendono:
a. Garantire elevati livelli di padronanza della lingua usata a bordo nave, sia per quanto riguarda gli ufficiali che i comuni
b. Perseguire politiche che favoriscano equipaggi fidelizzati 
c. Promuovere attività sociali a bordo tramite Comandanti e Ufficiali 
d. Adottare e implementare politiche e prassi di anti-discriminazione
e. Evitare la circolazione di materiali che rinforzino stereotipi culturali e nazionali
f. Implementare prassi e politiche anti-razziste 

Al fine di risolvere o prevenire problemi di identità culturale, particolare attenzione deve essere prestata al bacino dei lavoratori marittimi, che ha il potenziale di creare posti di lavoro, di avere un impatto positivo sullo sviluppo, e di espandere la crescita di questo settore che è attualmente colpito dalla crisi mondiale. Concentrare l’attenzione sul patrimonio culturale può ridurre le sfide ed i relativi problemi di identità culturale.


 

“ Know what you own, and know why you own it.”

 

Peter Lynch